vacanze

Noi, qui, adesso

Persone, spazi e tempi generano i momenti unici della vita, indimenticabili, se piacevoli o al contrario da rimuovere dalla testa.

Il «fascino dell’inatteso» è il risultato della combinazione dei tre elementi e può essere vissuto soltanto una volta sola.

lu mare, lu sule, lu ientu

Al culmine delle vacanze salentine, mi prendo qualche minuto per scrivere sul blog. La cultura della taranta, della pizzica è la linfa pulsante delle vacanze pugliesi anche se, sfogliando il giornale locale si leggono pagine di cronaca che narrano di disservizi e malfunzionamenti.

Mangiatona e bevutona

Ieri sera cena a base di pesce al Golden Gate in zona Tempio Pausania.

Il vantaggio di andare a cena con le ragazze quando non hanno in programma di darla è che rimane più cibo da strafognare, ne rimane ancor di più quando gli amici hanno bevuto troppo e non ce la fanno a finire.

L’accoppiata Gullo ed io ha ripulito la tavola da qualsiasi crostaceo. Buga ed Ape si sono dati al vino bianco, Daniele ed i rimanenti commensali alle chiacchere.

Volemose bene

Ieri è stata la giornata dell’astio e del nervoso. La non scopanza in vacanza genera rimastanza nella stanza; inoltre se consideriamo che si dorme 5-6 ore per mattinata, le cose si complicano.

L’altra sera ci siamo avventurati ad Alghero, in compagnia di uno straniero, anzi tre straniere…

Alghero d’estate è una città con più domanda che offerta. Tutti i locali sono murati, dalla gelateria al ristorante. I clienti vengono gestiti come meglio si crede, tipo a pesci in faccia il che ha contribuito a generare un po’ di malcontento.

Lo spaventapassere

Ieri pomeriggio Ape, Buga e Gullo si sono recati presso la spiaggia adiacente all’uopo di migliorare l’intesità della propria abbronzatura.

Il sottoscritto ha approfittato del pomeriggio e del momento di tranquillità per mandare un po’ avanti i lavori, caricare alcune foto su flickr e cazzeggiare online da perfetto assuefatto da internet.

Il pomeriggio è passato in tranquillità e relax fino al rientro dei tre compagni di merende, pranzi e cene; nel mentre i tre hanno dichiarato di aver ottenuto il numero di telefono di una trentasettenne in topless, presubilmente «sportiva».

Fisici provati

Oggi purtroppo la battuta di pesca non ha sortito buoni esiti. Confidiamo nella serata presso Valledoria, che promette spettacolino con danza del ventre.

Per ieri sera non c’è nulla di particolare da segnalare, se non che ancora una volta siamo finiti davanti al bar di Perfugas, Ape ed io abbiamo brevemente svicolato.

Possiamo riassumere la giornata col seguente dialogo, avvenuto sul bagnasciuga pressapoco intorno alle 17 di oggi:

Bambino1: Tu quando sei nato?
Bambino2: Nel 1994
Tassoman: Io nel 94 mi facevo già le seghe.

Pagine

Abbonamento a RSS - vacanze