Navigare gratis col cellulare bluetooth

Ai cellulari symbian serie 60 è stata volutamente nascosta la funzione che permette di sfruttare gli infrarossi, il bluetooth ed il cavo seriale come dispositivo di connessione, proprio per «costringerci» ad utilizzare i servizi di connessione a pagamento forniti dall’operatore di telefonia mobile.

A che mi serve connettere ad internet il cellulare, se ho già il pc con uno schermo a 22» connesso e funzionante? In effetti ad un primo esame, potrebbe non avere senso ma con il diffondersi delle reti wifi spesso accessibili agli sconosciuti, diventa interessante sfruttare la connessione bluetooth per collegare il cellulare al pc, a maggior ragione se si tratta di un portatile, magari con GNU/Linux come sistema operativo, magari non a casa propria…

GnuBox è un’applicazione .sis con l’interfaccia che ci permette di utilizzare le funzioni nascoste, e di effettuare una connessione dati verso mRouter fornito dal software di connessione del telefono, oppure più semplicemente verso il demone di accesso remoto di linux.

Naturalmente ho provato a collegare il mio Nokia 6600 ad Ubuntu, in pochi semplici passi:

Sul nokia 6600:

  1. Backup completo del telefono?
  2. Creare una nuova connessione di tipo dati, chiamarla Bt, e darle il numero di casa propria.
  3. Scaricare ed installare la versione adatta di GnuBox sul proprio cellulare.
  4. Avviare GnuBox, e backuppare lo stato delle connessioni tramite il menu Debug->Dump Full CommsDB.
  5. Selezionare Install->create record per creare il modem virtuale.

Su Ubuntu:

Bisogna diventare utente root, se non sapete come fare o non avete la password settata: menu Applicazioni -> Run as Different User ed inserire il comando xterm.

Poi si lanciano i seguenti comandi:
apt-get install bluez-utils

una volta installati, si infila la chiavetta USB-BlueTooth e si comanda
dmesg

per capire se tutto è andato a buon fine. Generalmente le ultime righe dovrebbero descrivere un dispositivo USB, probabilmente hci bluetooth. Comunque sia, per ottenere lo status dell’interfaccia bisogna comandare
hciconfig

Se tutto funziona va configurato il demone di accesso remoto: creare il file /etc/ppp/peers/dun e riempirlo col seguente contenuto:
460800
debug
IND.IP.DEL.PC:ID.IP.DEL.CEL
ms-dns IND.IP.DEL.DNS
lock
crtscts
noauth

Da notare: pare che se il PC non è connesso ad una LAN la cosa non può funzionare, ad esempio se ci si collega ad internet tramite dialup.

Preparato il demone di accesso remoto, vanno instradate tutte le connessioni ip provenienti dal cellulare:
iptables -t nat -A POSTROUTING -s IND.IP.DEL.CELL -j MASQUERADE
echo 1 > /proc/sys/net/ipv4/ip_forward

Poi finalmente si mette in ascolto il demone:
dund --listen call dun

Lanciare GnuBox sul cellu e selezionare nel menu il tipo di trasporto dati che abbiamo scelto: 2box Bluetooth->LANAccess. Alla prima connessione sarà chiesto il PIN del pc che è 1234 (stà dentro /etc/bluetooth/pin).

Rimane da modificare la configurazione che in fase di boot attiva dund automaticamente, in /etc/default/bluez-utils modificare come segue:
DUND_ENABLED=1
DUND_OPTIONS="--listen call dun"

Bene, è tutto. Ricordate di usare la connessione dati Bt altrimenti funzionerà normalmente.

108 commenti

:banana-basso: :banana:

:banana-basso: Banana  :banana-metal:  :psst:  :psst:  :boh: Bow  :boxe:  :boxe:  :brutto:  :bug:  :fixato:  :fixato:  :burbero:  :cinno:  :cool:  :cuore:  :danger: SorrisoLinguacciaEekEekWink  :-X  :rotfl:  ;_;  :ammori:  :ammori:  :angel:  :bacini:  :bacini: $_$  :prof:  :download:  :drool:  :fagiano:  :firma:  :freccia-gnam:  :fuck:  :gamer:  :gay:  :ghgh: :gnam:

non serve a un cavolo finche

non serve a un cavolo finche non e’ funzionante con tutti i telefonini e non solo con i nokia che sono telefonini costosissimi e non valgono tutti quei soldi come la serie N che non ha niente di speciale sono solo dei mattoni grossi 5 cm
per me quei telefonini se li possono tenere hanno le stesse funzioni di un telefonino di 10 euro

Pagine

Aggiungi un commento