Sono un po' sgangherato

Come da oggetto, io come il blog appena rinnovato, in questo periodo sono un po’ sgangherato.

Alcune notti dormo almeno 8 ore, altre notti dormo appena 3.

Una volta, non so come, ne parlai con Vincenzo, il quale la prese allegramente e mi stritolò in un affettuoso abbraccio paterno vergognosamente rubato al vero proprietario.

Oggi ne parlo col blog, riconoscendo in effetti che lo status di sgangherato debba essere al più presto allontanato, prima che diventi patologico.

Ultimamente le patologie sono troppe, vedo più medici che amici e non per colpa mia. I medici mi parlano di patologie, di degenze, di cure.

Sto completando un social network sulla salute, di cui non è il caso di proferire parola prima che sia pubblicato.

Per qualche minuto al giorno mi immagino sull’ambulanza ad aiutare il prossimo, ogni volta i pensieri inchiodano ad un semaforo nel quale mi immagino a raccogliere con un cucchiaino da caffé questo o quel caro. Non credo potrei farcela.

Anche se parlando con Pasca, il mio rappresentante di protesi articolari di fiducia, la risposta alla precedente affermazione/sospiro è stata: «E che ne sai? Prova! Anche io dicevo…». Pasca, meno di dieci anni fa era un magazziniere.

Non fumo, non bevo, non mi drogo. Esclusivamente, passo dalle 10 alle 20 ore al pc. Al giorno.

Tags: